giovedì 17 ottobre 2013

CAPODANNO (PER IL PIACERE DI FARLO)

Da qualche parte ho letto che il vero Capodanno è a settembre, altro che tra dicembre e gennaio! 
E' vero: per noi che siamo andati a scuola è settembre la fine e l'inizio di tutto.
Per noi borghesizzati, per noi sottoposti ad una spietata "pulizia di classe".
Adesso sto considerando l'eventualità di cambiare ulteriormente collocazione alla festa "del termine e del principio". Adesso sto pensando di collocarla in ottobre, verso la metà di ottobre per l'esattezza e di un ottobre ogni due anni in particolare.
Una nuova quasi-tradizione.
Vediamo se funziona.
So che i lettori di questo blog non possono capire di cosa parlo. Del resto ci siete abbastanza abituati.
Non vi invito quindi nemmeno a venire a festeggiare insieme a me. Auguratemi solo un botto di belle emozioni.
Ps
In mezzo a tanti non funziona, non serve, non ho l'elmetto, oggi no perché lavoro domani no perché sto in ferie, in mezzo a tanta proclamata intelligenza e a cotanto buon senso... io non ci so stare. A me sembra tutta ipocrisia. Le cose capitano non perché noi siamo i buoni e gli altri sono deliberatamente cattivi. Le cose capitano perché noi ci comportiamo o non ci comportiamo in un dato modo. E perché per taluni esiste ancora il piacere di fare qualcosa di semplice e immediato. Aggiungo che secondo me sono tutte stronzate quelle sul fulgido passato a cui tornare, almeno quanto lo sono quelle sul sol dell'avvenire da aspettare. Come per gli schiavi sono tutte stronzate quelle che faccio io. Con la differenza che io faccio delle cose, mentre gli schiavi fanno le piramidi. 
Pps
Mi sa che oggi sono addirittura felice

4 commenti:

  1. Mi sa che tutti siamo "schiavi" di qualcosa, fosse anche solo di noi stessi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo certo, come no.
      la fiera della banalita' e' lì in fondo sulla destra, le vedi le luci?
      salutami il faraone.

      Elimina
  2. ti auguro un botto di belle emozioni :-)

    RispondiElimina
  3. è normale che ognuno festeggi i cambiamenti e come gli pare
    neanch'io sono legata alle tradizioni e da quando mi sembra di aver acquistato la ragione che non festeggio il primo gennaio.
    Buona giornata di felicità allora e qualsiasi cosa tu stia festeggiando!!
    ps Poi non mi hai neanche invitata, come faccio a festeggiare con te?
    pps, le piramidi esprimono bene il senso :))))

    RispondiElimina